Verba manent

Scrivere era cosa seria, portava via tempo e quel tempo dava alla relazione la giusta importanza nello spettro di conoscenze quotidiane. Dedicare un’ora del proprio tempo ad una persona nella speranza che le proprie parole potessero diventare fonte di stimolo o di gioia era l’unica speranza che Tizio aveva per curare le sue amicizie.

L’anello mancante

Tutti hanno quel amico che durante le serate al pub se ne sta quasi sempre in silenzio, ascolta di buon cuore, dice la sua opinione su questioni rilevanti, ma preferisce intrattenersi rispetto all’intrattenere quindi insomma, c’è ma non si vede. Quanti di voi si sono mai fatti la domanda: ma Tizio, lo usa Facebook?

Eucaristia panem

Il senso d’appartenenza dunque, già. Ci si sente sempre più intelligenti quando ad un tavolo, mentre si espone il proprio punto di vista, qualcuno afferma che hai ragione ed appoggia appieno i tuoi ideali/teorie.

Ego-Eco

In questo articolo voglio parlare delle persone nel loro intimo, cercando di sviscerare per quanto mi è possibile la loro natura, i loro desideri più nascosti, i loro amori ed i tentativi di emergere da una società che nel mondo reale spesso li attanaglia.

Il presente al tempo di

Questo è e sarà il primo post introduttivo, come avete potuto leggere lascia il tempo che trova, ma presto vi assicuro che verrà colmato con altri articoli con i quali spero di intrattenervi e di farvi immergere al meglio in ciò che considero dei “Social media for dummies”. In realtà avevo già provato un esperimento fallimentare a riguardo, ma di questo ne parleremo sicuramente in futuro.